Pratiche varie - Città di Darfo Boario Terme

IL COMUNE | Settori e Servizi | Settore Tecnico | Pratiche varie - Città di Darfo Boario Terme

PRATICHE VARIE

 

TERRITORIO

1. Gestione Malghe Comunali: rapporti con Commissione Malghe e affittuari, problematiche legate all'attività in esse svolte, sopralluoghi e pratiche con ASL, Regione e/o Provincia, Comunità Montana, Consorzio Forestale, potabilità sorgenti a servizio delle malghe ecc.

2. Proposte/istruttoria per contributi vari che l'Amministrazione decide di erogare a: Commissione Malghe, Mutua Bestiame, Associazione Allevatori Bovini, Protezione Civile, Gruppi di Volontariato locale ecc.

3. Utilizzazioni boschive, taglio piante pubbliche e private, progetti lavori in zone montane: l'Ufficio fa da tramite col Consorzio Forestale Bassa Valle Camonica, convenzionato col Comune

4. Gestione pratiche per riaffittanze boschi cedui e autorizzazioni per affitto mappali di proprietà comunali ad uso attività venatoria

5. Pratiche inerenti gli incendi boschivi

6. Gestione e istruttoria pratiche per esbosco con "Blonden": istruttoria, richiesta parere alla Comunità Montana e rilascio autorizzazioni

7. Pratica inerente la "Sorveglianza e controllo della Valle degli Opifici" a Fucine

8. Pratica inerente la "Semina ittica annuale di trote fario nel Torrente Re di Gianico"

9. Frane e dissesti sulla strada della Valle lungo il Torrente Re

10. Pratica inerente l'assegnazione di "Asfalto su strade di montagna" con volontariato locale

 

AMBIENTE

1. Controllo e archiviazione dati giornalieri sulla qualità dell'aria: ogni giorno l'ARPA di Brescia trasmette i dati relativi al monitoraggio della qualità dell'aria rilevati da una centralina (predisposta dalla Provincia di Brescia) posizionata da alcuni anni nell'area a verde dell'Asilo Nido a Darfo. Fino al 16 settembre 2003 i due dati rilevati riguardavano il valore di SO2 e PTS (i relativi valori non hanno mai raggiunto il "livello di attenzione"). Dopo tale data è in funzione la sola centralina di SO2; quella per il rilevamento delle PTS (Polveri Totali Sospese) è stata tolta in quanto i parametri non sono più richiesti da norme di legge. Era stato richiesto il posizionamento di una centralina per il rilevamento delle polveri PM10; non sarà installata, ma ci saranno campagne di rilevazione con centraline mobili.

2. Sempre nei pressi della centralina aria della Provincia di Brescia è stato individuato un sito di prelievo di campioni di terreno per la "predisposizione piano di campionamento per la gestione delle emergenze ambientali". Ente competente ARPA di Brescia.

3. Pratica inerente la "individuazione punti di monitoraggio per la mappatura del Radon". Il Comune di Darfo Boario Terme è stato inserito nel "Piano regionale per la mappatura del Radon in Lombardia". I dosimetri sono stati posizionati in edifici pubblici in data 30.10.2003 - a cura dell'ASL Vallecamonica-Sebino - e la fine dell'esposizione è datata 4 Novembre 2004. L'esito del monitoraggio ha evidenziato valori inferiori ai livelli di riferimento di concentrazione media annua nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro che sono:

- nelle abitazioni esistenti 400 Bq (Becherel) / m3

- nelle nuove abitazioni 200 "

- nei luoghi di lavoro 500 "

Le misurazioni sono state effettuate nei seguenti punti e la concentrazioni media annuale misurata è stata: Parco Archeologico Luine (59), Scuola media Ungaretti (52), appartamento via Barbolini (185), Scuola materna Pellalepre (75), ex Scuola Elementare Fucine (125), Biblioteca Comunale (174), Sciola Materna Boario (30), Scuola Materna Angone (71), Scuola via Polline (54), Sede Comunale (64)

4. E' in fase preparatoria (alla data del 25 Maggio 2006) la "Campagna di monitoraggio FUB (Fondazione Ugo Bordoni) con lindividuazione delle aree di interesse per il successivo posizionamento di apposite centraline di rilevamento dei campi elettromagnetici. La prima campagna di monitoraggio è stata effettuata nel periodo dal 5 Luglio al 18 Agosto 2006 in cinque postazioni (abitazione privata in via Costantino, Ufficio Postale via Virgilio, Sede Comunale, Ufficio Tecnico via Lorenzetti, abitazione privata via Razziche). La strumentazione impiegata per il monitoraggio è costituita da centralina PMM mod. 8057F in grado di monitorare in continuo lintensità del campo elettrico. Il sistema è in grado di rilevare il valore efficace del campo elettrico ed è caratterizzato da una sensibilità pari a 0,5 V/m e una risoluzione di 0,01 V/m. I valori rilevati di campo elettrico efficace, misurati durante tutta la campagna di misure, sono sempre risultati inferiori ai limiti di esposizione, ai valori di attenzione e agli obiettivi di qualità stabiliti dalla normativa vigente. Il non superamento dei valori di riferimento normativo per il campo elettrico comporta anche il rispetto dei pertinenti valori di riferimento per il campo magnetico efficace. Causa malfunzionamento di due centraline non è stato possibile raccogliere i dati riferiti allabitazione privata in via Costantino e lUfficio Postale in via Virgilio. I dati sono consultabili sul sito della Fondazione Ugo Bordoni: http://www.monitoraggio.fub.it

5. Pratiche inerenti listruttoria per la realizzazione di adeguati spazi per il posizionamento di cassonetti RSU e campane per la raccolta differenziata nelle nuove lottizzazioni a seguito trasmissione pratiche da parte Servizio Edilizia privata e urbanistica

6. Gestione pratiche per abbandono rifiuti pericolosi e non su suolo pubblico

7. Gestione pratiche inerenti domande per emissioni in atmosfera da parte di attività produttive: trattasi di espressione del parere comunale sulla compatibilità dellattività conforme o meno agli strumenti urbanistici al fine di permettere lemissione del relativo decreto/autorizzazione da parte degli Enti superiori preposti (Regione o Provincia)

8. Emissione Decreto Sindacale, su proposta dellASL, in merito alla classificazione delle Industrie Insalubri di 1 e 2 classe

9. Emissione eventuali Ordinanze Sindacali in relazione alle comunicazioni dellASL e/o ARPA circa lanalisi di qualità dellacqua della Piscina Comunale e delle acque di balneazione del Lago Moro

10. Gestione pratiche inerenti la segnalazione di alberi pericolosi su suolo pubblico e privato. Queste segnalazioni possono pervenire da Enti, da Uffici comunali e/o da privati cittadini. LUfficio, dopo la valutazione della segnalazione, può richiedere lintervento di Tecnici del Consorzio Forestale Bassa Valle Camonica per un parere in merito

11. Gestione, istruttoria e rilascio autorizzazioni per la messa in esercizio di impianti Radio, Radiotelevisivi e di Telefonia Mobile

12. Pratiche inerenti pareri e autorizzazioni su richiesta Aziende Agricole che presentano il P.U.A. - Piano di Utilizzazione Agronomica -

13. "Giornate Ecologiche" e/o "Giornata del Verde Pulito": trattasi di predisporre relazioni inerenti le richieste di contributo, lorganizzazione e la gestione delle relative manifestazioni che sono espletate con la partecipazione del Volontariato locale inscritto o meno in Associazioni e la partecipazione delle G.E.V. - Guardie Ecologiche Volontarie - del Parco dellAdamello facenti capo alla Comunità Montana di Valle Camonica

14. Gestione e organizzazione di alcuni interventi della Protezione Civile sul territorio comunale (p.e.: Intervento di pulizia delle sponde del Fiume Oglio)

15. Gestione, istruttoria e contatti con ARPA e Provincia inerenti i "siti inquinati" che necessitano di bonifica ambientale. Per questo genere di pratiche si convocano, in genere, apposite "Conferenze dei Servizi" che servono a valutare la gravità dellinquinamento e ad approvare il progetto di bonifica

16. Gestione organizzazione, in collaborazione con Valle Camonica Servizi S.p.A., per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti in occasione delle manifestazioni di Sagre e/o Fiere che si svolgono sul territorio comunale (Sagra dei Casoncelli a Erbanno, Fiera SS. Faustino e Giovita, Sagra di S. Anna a Fucine ecc.)

 

ECOLOGIA

1. Finanziamenti per "energie alternative": allo stato attuale è stata inoltrata domanda di contributo per la realizzazione di impianto fotovoltaico da installare sul tetto di un edificio pubblico per produzione di energia elettrica in regime di scambio con lEnel. Questo impianto, della potenza di 3 kWp, è stato regolarmente messo in funzione in data 13 Dicembre 2005 ed è posizionato sul tetto del Museo-Punto di Informazione presso il Parco Archeologico di Luine. La previsione della resa da progetto era di Kwatt 2989; alla data del 13.12.2006 risultano essere stati prodotti 3358 Kwatt (da inverter) di cui 2070 immessi in rete e 1288 consumati durante la produzione.

2. LUfficio ha gestito lemergenza per levento calamitoso della "Tromba d'aria" del 27 Luglio 2003 con interventi sul territorio e la raccolta delle domande di contributo da parte di privati e delle attività produttive

3. Il Servizio, a seguito di particolari eventi, propone e predispone eventuali Ordinanze per Igiene Pubblica e Ambientale

4. A seguito richiesta di Scuole e/o Insegnanti, il Servizio Ecologia partecipa ad incontri con gli alunni per approfondire determinate tematiche o per fornire materiale informativo

5. Il Servizio si occupa della gestione, manutenzione e controllo del Parco Archeologico Luine. Il Gestore del Parco è la Sig.ra Gabossi Maria Grazia che da alcuni anni è stata fornita di cellulare rispondente al n. 348 / 737 44 67

6. Gestione Servizi di Igiene Ambientale con Valle Camonica Servizi S.p.A. che riguarda anche:

o a) posizionamento, sostituzione e/o spostamento cassonetti e campane multiraccolta sul territorio comunale

o b) raccolta differenziata

o c) sperimentazione raccolta differenziata porta a porta "sacchetto azzurro" (vetro, lattine e plastica); dal mese di Febbraio 2005 il "sacchetto azzurro" è stato esteso a tutto il territorio comunale secondo il seguente calendario riferito alle zone in cui è stato suddiviso il territorio: ZONA 1 - raccolta VENERDI - nelle frazioni di Angone, Erbanno, Boario e Gorzone; ZONA 2° e 2b - raccolta MERCOLEDI - nelle frazioni di Corna, Capo di Lago, Bessimo e tutta la zona di Darfo sopra il canale idroelettrico compreso le frazioni di Pellalepre e Fucine; ZONA 3 - raccolta MARTEDI - nelle frazioni di Montecchio e il restante territorio di Darfo;

o d) raccolta carta e cartoni a domicilio per attività produttive

o e) distribuzione cassonetti carrellati per bar e alberghi

o f) gestione iniziativa per contributi sullacquisto di "composter" a favore dei cittadini residenti; alla data di Maggio 2006 sono ancora disponibili alcuni composter da cedere ai cittadini residenti a prezzo agevolato (circa il 50% del costo è a carico del Comune e la quota restante a carico dell'utente)