ICI - come si determina il valore dell'immobile - Città di Darfo Boario Terme

IL COMUNE | Settori e Servizi | Settore Tributi  | ICI - come si determina il valore dell'immobile - Città di Darfo Boario Terme

I.C.I. - COME SI DETERMINA IL VALORE DI UN IMMOBILE


Per calcolare l'ici bisogna prima di tutto definire il valore tassabile, ossia quello che di norma si chiama "base imponibile".
A questo fine occorre distinguere se si tratta di fabbricati, dì aree fabbricabili o di terreni agricoli.

Per i fabbricati
La base imponibile è costituita dalla rendita risultante in catasto al 1° gennaio dell'anno in corso aumentata del coefficiente di rivalutazione (attualmente, il 5%) e moltiplicata per un coefficiente diverso a seconda della categoria catastale.

Il coefficiente per il quale va moltiplicata la rendita rivalutata è uguale a:

  • 100 per le abitazioni, gli alloggi collettivi e i fabbricati a destinazione varia (gruppi catastali A e C con esclusione delle categorie A/l0 e C/01);

  • 140 per le unità immobiliari del gruppo catastale B;

  • 50 per gli uffici, gli studi privati (categoria A/10) e gli alberghi, teatri, banche, ecc. (categoria D);

  • 34 per negozi e le botteghe (categoria catastale C/01).


Per i fabbricati classificabili nel gruppo catastale "D" sforniti di rendita, interamente appartenenti alle imprese e distintamente contabilizzati, come base imponibile si assume il valore che risulta dalle scritture contabili, debitamente aggiornato con i coefficienti stabiliti ogni anno con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze.

Per i fabbricati di interesse storico / artistico il valore è stabilito assumendo la rendita (ovviamente aumentata del 5%) determinata mediante l'applicazione della tariffa d'estimo di minore ammontare tra quelle previste per le abitazioni della zona censuaria nella quale è situato il fabbricato. Tale rendita va moltiplicata per cento anche se il fabbricato è classificato nella categoria A/10 o C/01 o nel gruppo D.


Per le aree fabbricabili

La base imponibile è costituita dal valore commerciale al 1° gennaio dell'anno cui si riferisce l'imposta.
Il Comune, avvalendosi della facoltà prevista dall'art. 59, lett.g del D.Lgs 15.12.1997 n° 446, può determinare periodicamente detto valore. Il valore così determinato non potrà essere rettificato con atti di accertamento, da parte dell'ufficio tributi, qualora, il contribuente, lo prenda come base per la valutazione della propria area fabbricabile (Regolamento valore aree edificabili).
Con apposito regolamento, il comune ha introdotto l'istituto dell'accertamento con adesione (D.Lgs. 15/12/1997, n. 446, art 59, lett.m). L'istituto, favorevole al contribuente, tende ad evitare il contenzioso con l'Ente stesso (Regolamento accertamento con adesione).

Per i terreni agricoli

La base imponibile è costituita dal reddito dominicale risultante in catasto al 1° gennaio dell'anno in corso, aumentato del 25% e moltiplicato per 75.
I terreni agricoli compresi nel territorio del comune di Darfo Boario Terme sono esenti dall'imposta comunale sugli immobili ai sensi dell'art. 7 comma 1, lettera h, del D.Lgs n° 504/1992.